• Titolo del progetto: WBT – Formazione sul lavoro nella transizione dalla scuola al lavoro
  • Numero del progetto: 2015-1-DE02-KA202-002447
  • Durata del progetto: 01.09.5015 – 01.09.2017
  • Progetto finanziato nell’ambito del ERASMUS+ KA2 Partenariati strategici per l’istruzione e la formazione professionale

WBT è stato un consorzio ERASMUS+ KA2 for VET che riunisce scuole e istituti professionali pubblici, centri di formazione professionale privati e fornitori privati di formazione professionale provenienti da 9 paesi europei, coordinati dal Centro per l’istruzione e l’integrazione (ZIB) di Solingen (Germania).

Il progetto biennale WBT mirava ad identificare i campi di miglioramento dei metodi di Work-Based Learning a livello europeo.

Al fine di garantire una transizione agevole dalla scuola al lavoro, molti Paesi europei hanno introdotto metodi di Work-Based Training nelle scuole e nei programmi di formazione professionale per creare un migliore collegamento tra l’apprendimento basato sulla teoria e la formazione pratica. Questo approccio è più stimolante per i giovani studenti e ha dimostrato di produrre un ampio successo anche per gli studenti le cui competenze e capacità risiedono in misura maggiore nel lavoro pratico piuttosto che nell’apprendimento astratto.

Pertanto, è ampiamente riconosciuto che i Paesi con un sistema integrato di preparazione e formazione professionale basata sul lavoro e un approccio orientato all’apprendistato stanno ottenendo risultati migliori con il successo del passaggio dalla scuola al lavoro. Ma i sistemi di transizione nazionali differiscono da Paese a Paese. Inoltre, indipendentemente dal contesto istituzionale nazionale, la stessa sfida deve essere affrontata ovunque: come combinare l’apprendimento teorico e la formazione pratica in modo efficiente per produrre un successo di apprendimento sostenibile con i giovani svantaggiati.

Il partenariato WBT ha quindi svolto ricerche sui diversi metodi di formazione basata sul lavoro a livello europeo e ha illustrato i suoi risultati in un compendio. Inoltre, è stato effettuato un sondaggio online per scoprire quali erano i vantaggi dell’approccio specifico WBT, quali erano gli svantaggi e quali tipi di miglioramenti dovevano essere identificati. Il sondaggio ha infine portato alla stesura di un manuale di buone pratiche che illustrava i diversi approcci europei al WBT, registrava i risultati del sondaggio e descriveva in dettaglio le buone pratiche europee di WBT ben consolidate.